Sei un nuovo utente ?

IN PROVINCIA

Info
Nuovo criterio di aggiudicazione in Sicilia: le modalità di calcolo
7 Ottobre 2019 

Facciamo seguito alle ns precedenti comunicazioni (News del 27 sett. 19 - News del 20 settembre 19 - News del 26 luglio 19 ) per offrirvi una sintetica esposizone delle fasi che devono essere seguite per tutti i bandi pubblicati dal 30 settembre scorso dalle stazioni appaltanti siciliane, a prescindere dalla fonte di finanziamento.

La norma si applica a tutte le procedure ordinarie con progetto esecutivo, per le quali l'unico criterio ammesso è quello del minor prezzo e comunque in tuttti i casi in cui è effettuata l'esclusione automatica (obbligatoria in tutte le procedure con più di 10 partecipanti ex art. 97 c.8 del codice dei contratti).

Le fasi sinteticamente sono:

a) Dopo la fase di ammissione, le offerte vanno disposte in ordine crescete;
b) Quindi si “accantona”(non si tratta di esclusione) il 10%, arrotondato eventualmente all’unità superiore, delle offerte di maggiore e minore ribasso (cosiddetto taglio delle ali);
c) Si sommano i ribassi delle offerte rimaste dopo il taglio delle ali;
d) Si calcola la media dei ribassi troncata alla quarta cifra decimale;
e.1) Qualora la seconda cifra dopo la virgola della somma dei ribassi, c), è pari, la media dei ribassi, d), viene incrementata percentualmente di valore pari alla prima cifra dopo la virgola della somma dei ribassi, c);
e.2) Qualora la seconda cifra dopo la virgola della somma dei ribassi, c), è dispari, la media dei ribassi, d), viene decrementata percentualmente di valore pari alla prima cifra dopo la virgola della somma dei ribassi, c);
e.3) Qualora la prima cifra dopo la virgola della somma dei ribassi, c), è uguale a zero la media dei ribassi, d), rimane invariata;
f) La gara viene aggiudicata all’offerta che eguaglia o più si avvicina per difetto alla soglia individuata, e.1) o e.2) o e.3).

Nella fase di accantonamento le eventuali offerte a cavallo delle ali vanno inserite solo nel numero rientrante del 10%. Trattandosi di mero accantonamento non rileva quale sia l'offerta accantonata o meno.

Se invece le offerte aggiudicatarie sono più di una si deve procedere immediatamente al sorteggio per stabilire l'aggiudicatario.

Alleghiamo le slide di presentazione utilizzate nell'ultimo seminario tenutosi a Caltanissetta.