Sei un nuovo utente ?

IN PROVINCIA

Info
WHITE LIST - Al via dal 15 agosto per i settori a rischio
23 Luglio 2013 

Con la pubblicazione del DPCM 18/04/2013 nella Gazzetta ufficiale n. 164 del 15 luglio 2013 si conclude l'iter regolamentare necessario per rendere operativa la previsione della Legge 190/2012 - art. 1 comma 52.

Ricordiamo che la norma ha previsto l'istituzione presso le Prefetture di una banca dati di imprese che, su base volontaria, hanno inteso richiedrne l'iscrizione. Il fine è quello di snellire le procedure e consentire alle imprese iscirtte di attestare, per la durata di un anno, la loro situazione di indennità di rischi di infiltrazione mafiosa.In prima applicazione l'iscrizione è consentita alle imprese che operano o svolgono le seguenti attivitàa) trasporto di materiali a discarica per conto di terzi;

b) trasporto, anche transfrontaliero, e smaltimento di rifiuti

per conto di terzi;

c) estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti;

d) confezionamento, fornitura e trasporto di calcestruzzo e di

bitume;

e) noli a freddo di macchinari;

f) fornitura di ferro lavorato;

g) noli a caldo;

h) autotrasporti per conto di terzi;

Annualmente, con DM, i settori potranno variare.Considerata la valenza dello strumento delle white list e la presenza delle suddette lavorazione tra le attività della maggior parte delle imprese si consiglia a tutte le imprese di inoltrare la richiesta.In mertio al modello di istanza, la Prefettura di Enna, ci ha assicurato che non appena avranno predisposto uno standard lo renderanno disponibile sul sito istiutuzionale.In attesa alleghiamo un nostro schema basato sull'esperienza maturata nelle zone del terremoto emiliano che già utilizza dette procedure sia per i lavori pubblici che per quelli privati.